Acrisocial Blog

La voce del Cittadino!

Domenica, 15 Febbraio 2015 00:00

Tenuta e il gioco delle tre carte!

Scritto da 

Ho visto il video dell'intervista rilasciata a Giulia Zanfino e sono rimasto un po' sconcertato. Se qualcuno non l'avesse visto è invitato a farlo QUI, dopodiché invito anche a leggere l'articolo 35 citato dal Sindaco e oggetto della discussione:...

Art. 35

Mancato svolgimento del servizio

1. In caso di mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti o di effettuazione dello stesso in grave violazione della disciplina di riferimento, nonché di interruzione del servizio per motivi sindacali o per imprevedibili impedimenti organizzativi che abbiano determinato una situazione riconosciuta dall’autorità sanitaria di danno o pericolo di danno alle persone o all’ambiente, la TARI è dovuta in misura massima del 20 % della tariffa.

Invito a questo punto il Sindaco e tutti i suoi sostenitori, se mai ne fossero rimasti, a rileggere l'articolo 35 con attenzione, anzi provo a renderne la lettura in modo elementare.

La TARI è dovuta in misura massima del 20 % della tariffa qualora si verifichi una delle seguenti condizioni:

1 - In caso di mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti

2 - In caso di effettuazione dello stesso in grave violazione della disciplina di riferimento

3 - In caso di interruzione del servizio per motivi sindacali

4 - In caso di imprevedibili impedimenti organizzativi che abbiano determinato una situazione riconosciuta dall’autorità sanitaria di danno o pericolo di danno alle persone o all’ambiente.

E allora mi permetto di evidenziare che il pagamento della TARI nella sua totalità non è dovuto per il verificarsi di ben due condizioni distinte tra loro la nr 1 e la nr 4

La nr. 1 viene riconosciuta:

- dall'ASP che evidenzia in tre documenti distribuiti nell'anno, 12 febbraio / 15 aprile / 10 novembre l'accumulo sproporzionato di R.S.U.

- la denuncia al prefetto, fatta dallo stesso Sindaco, in data 27/10/2014 che attesta che sul territorio ci sono sparsi circa 700 tonnellate di R.S.U.

- le centinaia di roghi di cassonetti dell'immondizia che i Vigili del distaccamento di Acri hanno dovuto spegnere

- le migliaia di foto di denuncia dei cumuli di spazzatura su tutto il territorio.

Già questo evidente disservizio basta affinché i cittadini paghino solo il 20% della TARI!

E veniamo al nr. 4, quello più discusso e che non servirebbe nemmeno approfondire, ma lo approfondiamo proprio per far capire a Tenuta che questo non è il gioco delle tre carte.

L'ASP evidenzia nei tre documenti distribuiti nell'anno, 12 febbraio / 15 aprile / 10 novembre

- potenziale sviluppo di malattie trasmissibili da vettori quali ratti, zanzare ecc.

- necessità di derattizzazione, disinfezione e disinfestazione

- versamento di percolato nei terreni adibiti a coltura e emissioni di gas nocivi e maleodoranti nell'ambiente circostante

- DENUNCIA che la situazione dal punto di vista igienico-sanitario non è più sostenibile ed è messa a rischio la salute dei cittadini ecc.

A lui questo non basta e nell'intervista il Sindaco chiude dicendo "Diciamo che questo deve essere certificato dall'azienda sanitaria non tanto da noi, se vogliamo la riduzione".

A lui evidentemente serve un certificato ad personam!

Ebbene, caro Sindaco, la certificazione ASP che nell'intervista Lei dice di volere, non ci potrà mai essere per il semplice motivo che non è contemplata! La certificazione ASP solitamente viene richiesta da aziende, da Comuni, da Enti e quant'altro per evidenziare gli standard qualitativi di servizi e prodotti e non per determinare situazioni negative! Quindi, eventualmente è Lei che dovrebbe chiedere all'ASP un certificato di servizio di gestione dei rifiuti, attestante che il servizio c'è stato e sia stato qualitativamente regolare ed efficiente, in modo da pretendere il pagamento regolare della TARI che invece viene contestato, al momento bonariamente!

Nonostante l'evidenza dei fatti, Lei continua a percorrere una strada che porterà i cittadini a perdere tempo e l'ennesimo avvocato a riempirsi le tasche, cercando di difendere l'indifendibile!? Mah?

Ci dica il perché vuole arrecare tutti questi danni alla comunità?

Cittadini, portate tutti le bollette al Comitato "Libera Associazione Cittadini Acresi" per un'azione collettiva che porti tutti al pagamento della Tari con l'abbattimento dell'80%.

 

Francesco Greco

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli in evidenza

 

Commenti recenti

  • Gazebo, perché non viene usato per gli eventi?

    Francesco Greco 07.03.2017 02:25
    Ciao Checco, non ho capito a chi ti riferisci, comunque ti dico il mio pensiero. Di solito il politico ...

    Leggi tutto...

     
  • Lettera aperta ad Acri in MoVimento

    Francesco Greco 07.03.2017 02:09
    Caro Alessandro, forse non mi sono spiegato bene, cercherò di farlo meglio. Chiunque ritiene di ...

    Leggi tutto...

     
  • Gazebo, perché non viene usato per gli eventi?

    checco 07.03.2017 00:31
    io non ce l'ho con nessuno penso solo che il politico deve fa il politico il calciatore deve fa il ...

    Leggi tutto...

     
  • Lettera aperta ad Acri in MoVimento

    alessandro caputo 07.03.2017 00:20
    Bene mi fa piacere che lei non si sottrae mai hai confronti e una cosa che le fa onore ma per vincere ...

    Leggi tutto...

     
  • Lettera aperta ad Acri in MoVimento

    Francesco Greco 06.03.2017 23:40
    Carissimo Alessandro, ti chiedo scusa ma non avevo visto i commenti. Non entro tutti i giorni nella ...

    Leggi tutto...