Acrisocial Blog

La voce del Cittadino!

Venerdì, 23 Settembre 2016 00:00

Un anno fa, in Acri, allo slargo dell’Acqua Nova, accadeva …

Scritto da 

Ad Acri, il 27 settembre di un anno fa, veniva intitolata a Giuseppe Antonio Arena la piazzetta adiacente la Fontana dell’Acqua Nova.

La sensibilità propria degli amministratori che hanno voluto perorare l’iniziativa, ad incominciare da Pasquale Zanfino e da Gino Trematerra, non poteva che unirsi al desiderio recondito dei tanti acresi propensi a riconoscere i giusti onori ad un loro contemporaneo, venuto a mancare anni prima.

L’evento è stato portato a compimento da Salvatore Ferraro, assessore alla cultura del tempo, che ha sollecitato amici ed estimatori a relazionare su Giuseppe Antonio Arena: un compito, il loro, svolto con passione, lucidità e ricco di particolari poco conosciuti o sconosciuti del tutto, proprio perché testimoni viventi delle azioni o delle discussioni con l’amico e compagno di tante battaglie politiche. 

collage

I contributi verbali di Armando Covello, Franca Ferraro, Cosimo Abbruzzese, Cristina Minisci, Enzo Bonifiglio, Tonino Cugliari, Vincenzo Rizzuto (e lo scritto di Angelo Arena - letto da Salvatore Ferraro - e quello di Angelo Sposato,  impedito a presenziare), non dovrebbero essere affidati solo ad un filmato (visibile sul sito www.acrisocial.it ), ma meriterebbero anche una pubblicazione cartacea, che ovviasse all’oblio o all’azione del tempo.

Circa un anno fa (Leggi l'articolo), scrivevamo, infatti, “… Delle suddette testimonianze cosa rimarrà in futuro, quando il tempo cancellerà la traccia di questo evento dalla memoria delle persone e la traccia della targa affissa presso la fontana dell’Acqua Nova? La registrazione audio-video della manifestazione si potrà ascoltare, fino a quando non interverranno fatti nuovi, su www.acrisocial.it per merito di Francesco Greco, che, gratuitamente, ha voluto farsi carico della ripresa e della sua diffusione on-line. Tanti, però, si aspettano, nel rispetto dei tempi tecnici, che le testimonianze espresse in pubblico o pensate dai presenti e dagli assenti sul personaggio Arena vengano raccolte e proposte in una edizione cartacea ad opera dell’Amministrazione Comunale (inserendo, magari, la spesa nel budget del “Premio Giuseppe Antonio Arena”), per dare importanza a coloro che hanno condiviso e apprezzato, con impegno e partecipazione, le ragioni della decisione istituzionale”.

  

Ai cittadini non è dato sapere cosa, nel frattempo, l’Amministrazione di Acri (Giunta comunale, partiti di maggioranza, partiti all’opposizione) e/o Altri (Premio “G. A. Arena”, Fondazione “V. Padula”) abbiano realizzato o quali iniziative vogliano intraprendere in tale direzione; da questa sede possiamo solo sollecitare impegni concreti a breve termine per evitare che amici ed estimatori di Giuseppe Antonio Arena promuovano in proprio la pubblicazione del documento, sostituendosi in toto alle Istituzioni preposte.

 

Francesco Foggia

 

 

 

(Si ripropongono i video della cerimonia del 27 settembre 2015)

 

Video

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli in evidenza